Laura Facchini: I volti parlano

Laura_Facchini_I_Volti_Parlano

 

Sorry! No translation available.

Nei miei viaggi ho voluto catturare sia volti sorridenti che esprimono felicità, sia volti segnati da dure condizioni di vita. Qui l’unione familiare  è l’unico forte legame basato su veri sentimenti, amore, aiuto,  rispetto delle tradizioni, fedeltà alla religione in cui credono fortemente e  sono orgogliosi della loro vita nonostante sia povera e delle poche cose che possiedono. I paesi ricchi invece hanno perso i valori più importanti come il rispetto della famiglia, della natura, dell’umanità verso il prossimo; adesso tutto gira intorno al Dio denaro e all’apparire e l’egoismo è diventato l’unica ragione di vita.”

Continue reading

Michael Critchley: Blue Dancers

Blue Dancers by Michael Critchley

Visualising the senses…

Michael first started taking photographs in 1965 when he was a student at school and continued doing so when at the London College of Printing, graduating in 1971 with a Bachelor of Arts diploma in graphic design. His immediate employment after college was in Düsseldorf, where he worked as a designer for five years before moving to Sydney, where he worked in advertising as an Art Director until returning to England in 2004 and started photographing again.
Continue reading

Annalisa Marzola: “Trees”

Marzola-poster_0

 

 

She has always been passionate by the art of photography and uses the camera as a tool to capture what too often escapes our eyes. She lives in Farindola, a charming mountain village in the province of Pescara, in the Gran Sasso and Monti della Laga National Park where Art and Nature blend into a wonderful and unique sight.

“We have much to learn from the Nature that surrounds us and in particular from trees. Continue reading

La Casa dei Bambini – Crescere: che capolavoro!

la casa dei bambini - PosterDall’idea che l’arte non sia una “roba da esperti” nasce la programmazione didattico-educativo 2015/2016 del nido d’infanzia La casa dei bambini di Penne. Se infatti l’arte, in generale, è intesa come un immenso giacimento di intuizioni e connessioni accessibili a tutti, anche i bambini molto piccoli (giovani artisti di circa 2 anni) possono accedervi e utilizzare il suo particolare linguaggio fatto di divertimento, fantasia, gioco, Continue reading